Piccolo cuore contorto

Il mondo ci dice “segui il tuo cuore”.

Berlicche

Mi rammentava un’amica di pregare non tanto per gli innocenti, che non ne hanno così bisogno, quanto per coloro che gli innocenti li ammazzano, o giustificano quella scelta di odio con parole che sembrano amore ma ne sono l’opposto.
Eh sì, è questo il cristianesimo. Pregare per l’aguzzino, per il boia, per il carnefice, e per coloro che li applaudono; elevare suppliche per le anime nere e quelle grigie, che possano vedere negli occhi delle loro vittime un riflesso di quella bontà che li ha fatti.

Nostro Signore mi perdoni, quanto è difficile. A sentire certe parole mi è venuto d’impulso l’invocare fulmini celesti. Poi mi sono sentito subito “figlio del tuono”, e mi sono immaginato il cazziatone. Non esistono già abbastanza omicidi al mondo che anche noi lo diventiamo, sia pure solo nel nostro animo? No, non riuscirai a farmi scegliere il male. Che io ti combatta non vuol…

View original post 16 altre parole

Charlie Gard verrà fatto morire.

La morte di Charlie Gard sarà un razionale atto politico. Inizia ufficialmente il post-umano.

Signore pietà, Cristo pietà.

L’atto di fede radicale.

L’atto di fede radicale dell’uomo
è lasciarsi mettere in questione dalla realtà

per crescere nella verità senza mai rinunciare alla libertà,
nonostante la possibilità di sbagliare.

Silvano Fausti
“Elogio del nostro tempo”

Ultimamente sono negativo, mi fisso solo sul brutto e non vedo la Tua opera.

“Ecco, io faccio una cosa nuova: proprio ora germoglia,
non ve ne accorgete?”

Isaia 43,19

Cristo grazie.

I mezzi di comunicazione di massa, la stampa, la radio, hanno portato all’asservimento di corpi ed anime ad un’autorità strategica mondiale.
E in ciò sta la principale fonte di pericolo per l’umanità.
Le moderne democrazie, che mascherano regimi tirannici, utilizzano i mezzi di comunicazione come strumenti di disinformazione e di stravolgimento delle coscienze degli uomini per alimentare la paura di massa in funzione delle guerre preventive.

Albert Einstein

– Perché facciamo il male?

– Perché è facile, comodo, a volte conforante, ci evita di attraversare una crisi, ci evita di diventare noi stessi.

Il male è molto bravo a coccolare: “Dormi bambino, dormi…”

Cristo pietà

Per quando penso che i buoni sentimenti bastino a riempirmi il cuore.

Signore pietà, salvami dal buonismo e dal sentimentalismo.